Funghi e Tartufi

Disciplina della raccolta e commercializzazione dei funghi epigei ed ipogei nel territorio regionale

Con la Legge Regionale 6/1996 e 24/1991 la Regione Emilia-Romagna ha rispettivamente stabilito delle norme inerenti la raccolta e la commercializzazione dei funghi epigei spontanei nonchè la disciplina della raccolta, coltivazione e commercio dei tartufi nel territorio regionale. Dal testo delle leggi si evince la finalità della norma originate dall'importanza dei funghi come componenti insostituibili ed equilibratori degli ecosistemi e della loro rilevanza, per le specie commestibili, per l'economia delle zone montane anche attraverso l'affluenza turistica. Mentre per la raccolta dei funghi epigei non è prevista una autorizzazione derivante da un corso di formazione ( almeno per ora), al contrario, per il tartufo è obbligatorio un apposito tesserino di idoneità rilasciato dalla Provincia. Fra le istituzioni demandate alla vigilanza ci sono i Raggruppamenti Provinciali delle Guardie Ecologiche Volontarie.

Leggi Regionali attualmente in vigore ed aggiornate alle ultime modifiche / Siti di interesse:

lr_1991_24_v2.pdf 

lr_1996_6_v5.pdf        

            

 

Martedì 16 Luglio 2013 at 3:36 pm. presidenza